Post in evidenza

Spaghetti con cozze e piselli

Ingredienti 4 persone Spaghetti alla chitarra 350 g Cozze 2 kg Piselli (freschi) 200 g Vino bianco secco 1 bicchiere Prezzemolo q.b. A...

venerdì 29 luglio 2016

Risotto con lo zafferano

Ingredienti 4 persone
                                                            Riso Carnaroli 300 g
                                                        Brodo di carne 1 l
                                             Burro 80 g
                                                   Cipolla 2 fette
                                    Olio
                                                 Vino bianco
                                                                        Parmigiano Reggiano q.b.
                                                     Zafferano 8 g

In un tegame sciogliere 40 g di burro e soffriggere la cipolla tritata finemente;aggiungere due cucchiai di olio ed il riso e tostarlo per alcuni minuti, facendo attenzione che la cipolla non si bruci.
Sfumare il riso con mezzo bicchiere di vino bianco ed una volta asciugato aggiungere un mestolo per volta il brodo caldo.
Continuare ad aggiungere brodo mescolando affinchè non attacchi fino a quando il risotto non risulta al dente;a questo punto si può aggiungere lo zafferano e mescolando per far sciogliere bene la polvere terminare la cottura.Mantecare prima di portare in tavola con burro e Parmigiano grattugiato, servire con scaglie di Parmigiano, a piacere.



giovedì 28 luglio 2016

Pasta al tonno

Semplice, veloce e gustosa.............oggi la condisco così.
Ingredienti 4 persone
Pasta di semola 350 g
Concentrato di pomodoro
Tonno 160 g
Olio di oliva extravergine
Aglio
Prezzemolo
Cipolla
Sale

In un pentolino soffriggere due fette di cipolla tritata finemente con tre cucchiai di olio  e poi aggiungere quattro cucchiai di concentrato di pomodoro e sei di acqua e cuocere per cinque minuti;aggiungere il tonno spezzettato con una forchetta ed uno spicchio di aglio e cuocere coperto per cinque minuti.
Regolare il sale.
Cuocere in abbondante acqua salata la pasta e condirla con il sugo di tonno, aggiungendo il prezzemolo tritato solo al momento di servire in tavola.


martedì 26 luglio 2016

Ratatouille

Pietanza originaria di Nizza,denominata ratatouille nicoise, costituita da verdure stufate, resa famosa dal simpatico topolino Remy nell'omonimo film Disney Pixar...........
Vediamo la preparazione, che prevede la cottura separata di ogni verdura che la compone fino all'unione di tutti gli ingredienti profumati dalle erbe di Provenza.

Ingredienti per circa 6 persone
Peperone rosso 1
Peperone giallo 1
Zucchine 400 g
Melanzana 1 media
Pomodoro 400 g
Cipolla 1
Aglio 4 spicchi
Basilico
Olio di oliva extravergine
Erbe provenzali
Sale
Pepe

Lavare e tagliare a pezzi ogni verdura; pelare l'aglio e metterlo in una padella a scaldare con due cucchiai di olio, quindi toglierlo e cominciare a rosolare i peperoni, quindi coprirli e cuocerli a fuoco dolce per 10 minuti.
Togliere i peperoni e mettere nella padella le zucchine, ripetere il procedimento dei peperoni e toglierle mettendo la melanzana a pezzi.Cuocere la melanzana per dieci minuti, toglierla e mettere i pomodori e la cipolla, aggiungere olio, se occorre, cuocere per almeno 15 minuti.
Prendere ora una pentola che possa contenere tutte le verdure e cuocerle insieme per una decina di minuti;regolare sale e pepe ed al momento di servire cospargere con basilico fresco sminuzzato ed erbe Provenzali.

PASTA&CO: Trota in spezzatino

PASTA&CO: Trota in spezzatino: Ingredienti 4 persone Trote 1 kg Uova 1 tuorlo Cipolla 1 Sedano 1 costa Rosmarino Salvia Farina Brodo vegetale Olio di oliva Limon...

Trota in spezzatino

Ingredienti 4 persone
Trote 1 kg
Uova 1 tuorlo
Cipolla 1
Sedano 1 costa
Rosmarino
Salvia
Farina
Brodo vegetale
Olio di oliva
Limone (la scorza)

Tagliare in pezzi moderatamente grossi la trota ed infarinarla;in una padella con quattro cucchiai di olio soffriggere la cipolla, il sedano, un rametto di rosmarino e quattro foglie di salvia, tutto tritato molto finemente, quindi unire la trota.Versare mezzo bicchiere di brodo caldo e cuocere per dieci minuti coperto a fuoco dolce.
Togliere la trota e disporla nel piatto di portata, spolverandola con la scorza di limone grattugiata e tenerla in caldo.
Legare il fondo di cottura aggiungendo il tuorlo di uovo nella padella e cuocere a fuoco lentissimo mescolando; versare la salsina ottenuta sulle trote e servire subito.
Il contorno ideale per questo piatto é costituito da cipolline e patate novelle stufate con il burro ed il vino bianco.

Orecchiette con asparagi e cime di rapa

Ingredienti 4 persone
Orecchiette 350 g
Cime di rapa 250 g
Asparagi (punte) 300 g
Cipolla 1/2
Olio di oliva extravergine
Vino bianco
Mozzarella 50 g
Grana padano grattugiato 50 g
Sale e pepe

In una pentola scottare con acqua salata le cime di rapa e tenerle a parte;affettare la cipolla e rosolarla con le punte di asparagi in tre cucchiai di olio utilizzando una padella capiente.Aggiungere agli asparagi mezzo bicchiere di vino,regolare di sale e pepe, coprire e cuocere coperto per dieci minuti.
Cuocere in abbondante acqua salata le orecchiette e dopo averle scolate passarle nella padella degli asparagi aggiungendo anche le cime di rapa.Saltare a fuoco vivace per alcuni minuti, spegnere ed aggiungere la mozzarella tagliata a dadini ed il Grana.Mescolare, impiattare e servire subito.
Guardate un po' che simpatica tavolozza ho trovato girovagando nel web.......

Insalata di barbabietole e feta

Ecco Un'altra fresca insalata dal profumo insolito, grazie all'insolita comparsa del lampone ....

Ingredienti 4 persone
Misticanza 50 g
Barbabietola cotta 1
Feta 200 g
Menta 3 rametti
Olio di semi di soia
Aceto di mele
vendita
Pepe Nero
Lamponi 

Lavare ed asciugare la misticanza (si trova al supermercato già pronta).
Sminuzzare la menta, tagliare la barbabietola a fettine sottili e tagliare a dadini la feta.
Condire in una terrina con olio ed aceto e sale; impiattare aggiungendo la menta, una spolverata di pepe ed i lamponi.

lunedì 25 luglio 2016

Vitello farcito

Oggi vi propongo una pietanza fredda che si presta ad esser protagonista in un menù tipicamente estivo, il vitello farcito freddo.

Ingredienti 4 persone
Pancia di vitello 1 kg fetta unica
Mortadella 100 g
Prosciutto cotto 50 g
Parmigiano reggiano 50 g
Uova 2
Pane mollica q.b.
Prezzemolo un mazzo piccolo
Cipolla 1/2
Sedano 1 costola
Carota 1
Sale e pepe
Brodo di carne 2 litri circa

In una terrina ammollare un pugno abbondante di mollica di pane con del latte, poi aggiungere le uova il Parmigiano grattugiato il sale ed il pepe.In un mixer tritare finemente la mortadella ed il prosciutto con il prezzemolo ed inirli all'impasto di mollica.Tritare grossolanamente il sedano, la carota, la cipolla ed unirli all'impasto, quindi riempire con questa farcia la fetta tagliata a tasca.
Cucire il lato aperto della tasca e metterlo in una casseruola immerso totalmente nel brodo caldo;portare ad ebollizione e cuocere per almeno due ore e mezza, lentamente e coperto.
Terminata la cottura sgocciolare, trasferire in frigorifero ed attendere che sia completamente raffreddata per tagliarla a fette.
Si può servire con contorni caldi oppure anche accompagnata semplicemente da del bagnetto verde oppure della maionese.


Caprese

Insalata must di stagione un classico della nostra tradizione, creata con ingredienti semplici che sposano a meraviglia gusti e profumi....questa è la mia....
Ingredienti
Mozzarella
Pomodori (qui ramato)
Basilico
Olive nere
Olio di oliva extravergine
Sale
Pane

Taglio a dadini la mozzarella e la metto in un piatto, aggiungo il pomodoro tagliato a fette e spezzetto due foglie di basilico. Aggiungo le olive nere denocciolate e l'olio a filo,salo al momento in cui mangio (mai prima altrimenti la mozzarella butta fuori tutto il suo liquido!!!).
Vi chiederete"e il pane?"
Secondo voi tutto quel buon sughetto che rimane nel piatto???!!!?  ^^

domenica 24 luglio 2016

Paesaggi insoliti

PASTA&CO: Pollo e funghi al mascarpone

PASTA&CO: Pollo e funghi al mascarpone: L'altro giorno sfogliavo un vecchio libro di ricette alla ricerca di una nuova idea per preparare il petto di pollo e cerca che ti cer...

Pollo e funghi al mascarpone

L'altro giorno sfogliavo un vecchio libro di ricette alla ricerca di una nuova idea per preparare il petto di pollo e cerca che ti cerca ecco la pagina aprirsi su questa ricetta;in realtà ho modificato leggermente alcuni ingredienti, ad esempio mettendo il mascarpone per legare il fondo di cottura in sostituzione della panna e mi è piaciuta.....provatela è velocissima!

Ingredienti per 4 persone
Pollo filetti 400 g
Burro 80 g
Vino bianco
Mascarpone 100 g
Funghi secchi (porcini) 30 g
Brodo vegetale q.b.
Salvia un rametto

Far rinvenire in brodo caldo i funghi secchi, quindi scolarli e metterli da parte; Tagliare apezzetti i filetti di pollo e metterli in una padella con metà del burro e rosolarli aggiungendo poi mezzo bicchiere di vino bianco ed alcune foglie di salvia.
Quando il vino è quasi evaporato aggiungere il mascarpone e regolare di sale, coprire e cuocere a fuoco dolce per 10 minuti. Nel frattempo in un'altra padella sciogliere il restante burro e soffriggere i funghi e la salvia per 5 minuti;
unire i funghi ai filetti di pollo e terminare la cottura coprendo per ancora 5 minuti.


Risotto con le fragole

Ecco un primo fresco ed inusuale che stupisce per la sua semplicità eppur particolarità di gusto......

Ingredienti per 4 persone
Riso Carnaroli 350 g
Fragole fresche 300 g
Cipolla 1/2
Spumante brut
Brodo vegetale l 1,5
Burro 30g
Olio di oliva extravergine  q.b.
Sale

Lavare le fragole e scolarle;tritare la cipolla molto finemente e soffriggerla con due cucchiai di olio in un tegame, aggiungere il riso e tostarlo per alcuni minuti.Bagnare con un bicchiere di spumante brut e mescolare fino alla completa evaporazione, quindi incominciare la cottura versando un mestolo alla volta il brodo caldo.
Quando mancheranno circa 5 minuti alla fine della cottura del riso tagliare a piccoli pezzi le fragole ed unirle al risotto mescolando delicatamente, regolare di sale ed aggiungere, se necessario ancora del brodo per terminare la cottura.
Quando il riso é cotto, aggiungere mantecare di burro e servire senza l'aggiunta di formaggio per non coprire il delicato gusto che le fragole doneranno  a questa portata.


venerdì 22 luglio 2016

Tiramisù ai lamponi


Tiramisù ai lamponi, ovvero la torta di compleanno di mia figlia.....Le piace il tiramisù ed anche i lamponi, quindi perchè non festeggiare il suo compleanno con questo dolce?
Ecco la mia versione che piace anche ai bimbi....

Preparare anzitutto una semplice torta paradiso e lasciarla raffreddare.Tagliarla con cura in tre strati.
Preparare del caffè decaffeinato (una caffettiere da sei tazze) ed allungarla con mezzo bicchiere di acqua.
In un mixer lavorare due tuorli di uovo con dieci cucchiai di zucchero ed in seguito aggiungere il mascarpone(500 g) e lasciarlo montare.
Su un piatto disporre un primo strato della torta, bagnare con il caffè e stendere uno strato di crema di mascarpone, posare un'altro strato di torta e bagnarlo di caffè(più abbondantemente del primo) poi stendere ancora crema di mascarpone.
Procedere quindi con l'ultimo strato in modo analogo ricoprendo però interamente di crema di mascarpone la torta anche sui lati.Spolverare con l'aiuto di un setaccio la polvere di cacao amaro e disporre sulla torta i lamponi.
Lasciare riposare per due ore in frigorifero prima di servire.


Ravioli di magro con frutta secca

A me piace molto la pasta ripiena, ed in questo periodo dell'anno prediligo ripieni più leggeri e freschi; quindi la mia scelta si orienta quasi sempre sul classico raviolo di magro, farcito con ricotta e spinaci,oppure, in alternativa con le erbette......
Ecco qui una ricetta veloce e gustosa per esaltare al meglio le caratteristiche di questa farcia.

Ingredienti per sei persone
Ravioli di magro 750 g
Pomodori 500 g
Noce 35 g
Nocciole 30 g
Porro 1
Salvia
Parmigiano Reggiano grattugiato
Olio di oliva extravergine
Sale
Pepe

Dopo aver pulito il porro privandolo delle foglie più esterne tritarlo finemente e rosolarlo con due cucchiai di olio in una padella;aggiungere i pomodori tagliati a pezzi piccoli e un pizzico di foglie di salvia(3) tritata.Coprire e cuocere per dieci minuti:
Nel mortaio pestare le nocciole e le noci per ottenere un pesto grossolano aggiungendo anche del sale ed un paio di cucchiai di olio.Aggiungere il pesto nella padella con i pomodori allungandolo leggermente con un cucchiaio di acqua calda e proseguire nella cottura a fuoco dolce per 5 minuti.
In abbondante acqua salata cuocere i ravioli per circa cinque minuti e con la schiumarola scolarli e passarli nella padella del condimento;saltare il tutto per un paio di minuti, aggiustare sale e pepe e cospargere di parmigiano al momento di servire.


Prodotti italiani tipici..............

Ecco la nostra penisola vista da Vanity Fair........................

giovedì 21 luglio 2016

Alghe in insalata

Le alghe sono alimenti ricchissimi di proteine, contengono calcio, magnesio, fosforo e potassio e grazie alle loro proprietà vengono consigliate nell'alimentazione in caso di anemia, reumatismi spossatezza. In cucina trovano impiego in zuppe o come contorno a piatti di mare, opuure si possono gustare in insalate fresche come questa che a me piace molto che mi ha insegnato una mia amica che ama la cucina fusion..........


Ingredienti
Alghe 50 g (meglio la varietà Dulse)
Germogli di soia 150 g
Carote 130 g
Noci sgusciate 30 g
Pistacchi 30 g
Zenzero 20 g
Olio di semi di soia
Shoyu
Arancia

Scottare subito i germogli di soia in acqua bollente per un minuto, scolarli e lasciarli raffreddare.
Tagliare le carote a julienne e tritare grossolanamente le noci ed i pistacchi, quindi tagliare le alghe precedentemente ammollate in acqua a listarelle.
In una terrina mettere i germogli con le noci i pistacchi e le alghe ed aggiungere lo zenzero grattugiato;condire con un filo di olio di semi di soia e due cucchiai di shoyu(salsa di soia) e due cucchiai di succo di arancia.
Mescolare e lasciar riposare 5 minuti prima di servire.

Un paesaggio insolito.....

Pane e grissini con salumi vari danno vita ad un suggestivo scorcio di montagna.



Carl Warner,fotografo inglese, è l'autore di queste opere d'arte completamente realizzate di cibo.

Foodscapes

Sono proprio indecisa sulla meta delle prossime vacanze..........meglio mare o campagna?
Il mare al tramonto è salmone affumicato che si staglia su rocce di pane e patate

mercoledì 20 luglio 2016

Couscous

Il cuscus è un piatto tipico del nord Africa di alcune zone della Sicilia, si presta a numerose preparazioni, poichè la sua traduzione indica un agglomerato di granelli di semola cotti a vapore in una speciale pentola smaltata.........ma poi ognuno la può condire come meglio crede a seconda di ciò che il territorio offre.
La preparazione della semola è abbastanza impegnativa, perchè prevede una sapiente manipolazione dei grani di semola macinati grossolanamente prima ed una bollitura a vapore in seguito.
La preparazione si conclude con una cottura tipo umido accompagnata da diversi condimenti; notevole il cuscus alla trapanese con zuppa di pesce, così come quello  tunisino a base di carni in umido e reso piccante della harissa, una salsina a base di peperoncino rosso, aglio ed olio.
Oggi per comodità ed a causa di una vita sempre più frenetica ci troviamo talvolta ad utilizzare il cuscus pronto all'uso, solo da bagnare per renderlo commestibile...............
Per cercar di render omaggio degnamente a questo prelibato piatto, io faccio rinvenire il cuscus disidratato nel brodo di carne o di pesce a seconda del condimento con il quale lo accompagnerò.
Il mio preferito è accompagnato da carne e quindi mi procuro un paio di coscette di pollo, delle costine di maiale(6/8), 40 cm di salsiccia piccante e le metto a rosolare con almeno sei cucchiai di olio in una pentola capiente ed aggiungo anche mezza cipolla tagliata a pezzi grossolani e due spicchi di aglio(che poi tolgo).Quando le carni sono dorate aggiungo due bicchieri di brodo di carne e 500 g di pomodori pelati, regolo di sale, copro e faccio stufare per almeno un'ora e mezza. In un'altra pentola metto il cuscus disidratato e dell'olio di oliva e lo tosto come se dovessi fare il risotto, poi con la stessa tecnica aggiungo il brodo di carne caldo e mescolo di tanto in tanto...il cuscus é pronto quando il suo volume è raddoppiato;lo verso in una zuppiera di terracotta e vi verso sopra la carne stufata con il suo sugo.......da provare!!!!

Pane, burro..............

............e tutto quello che ci piace!!!!! non ci sono regole per  guastare una fetta di pane casereccio, meglio se leggermente raffermo, con una generosa spalmata di burro, fresco e con ancora quel buon aroma di latte crudo....a me piace molto aromatizzarlo con alcune foglioline di menta, sminuzzandole ed incorporandole al burro, che poi spalmerò sul pane ed accompagnerò con un'insalatina di zucchine grigliate e scaglie di pecorino.
Sfiziosissimo con prosciutto, groviera pomodoro ed erba cipollina!!!!



sabato 16 luglio 2016

Gelato che passione!!!!

Quasi ogni giorno passo qui, a  Pachamama, gelateria pasticceria e caffetteria di Druento per far giocare la mia bambina in un bel parco giochi in compagnia di tanti suoi amici e seduta al tavolino mi concedo la mia coccola quotidiana.............oggi cono gelato crema e stracciatella.
Stupendo, ottimo, si sente davvero il gusto della crema ed anche del fiordilatte della stracciatella.....Mi piace questo locale, offre colazioni, aperitivi, merende dolci e salate con considerevole varietà di pasticceria e salatini, ha ampi spazi gioco per bimbi sia all'aperto che all'interno della struttura ed offre la possibilità di organizzare feste per ogni occasione.
La bontà del prodotto è sicuramente merito degli artigiani che preparano tutti i prodotto proposti da Pachamama,ma una nota la meritano le materie prime, di provenienza rigorosamente naturale!!!! 
Se quindi un pomeriggio vi trovate nei pressi di Druento e volete gustare qualcosa di buono e deliziarvi nell'ammirare dei bellissimi dolcetti provate a passare, sicuramente vi fermerete!!!!

venerdì 15 luglio 2016

Orata alla senape

Ingredienti 4 persone
Orata in filetti 600 g
Mascarpone 150 g
Zucchine 300 g
Brodo vegetale 1 bicchiere
Senape 30 g
Timo
Salvia
Burro 30 g
Olio di oliva
Sale e pepe q.b.

Lavare le zucchine e tagliarle a bastoncini tranne una, da tagliare a dadini.Scaldare il brodo e diluire il mascarpone nel brodo, quindi aggiungere la senape.
In una padella grande scaldare l'olio e sciogliere il burro e rosolare i filetti di pesce per almeno 5 minuti con la salvia, poi togliere il pesce e tenerlo in caldo.Nella stessa padella cuocere adesso le zucchine per 5 minuti, aggiungere la salsa di mascarpone e senape, togliere le zucchine e rimettere il pesce;cuocere a fuoco dolce per 5 minuti.
Impiattare mettendo come base in ogni piatto le zucchine ed adagiarvi due filetti di pesce con la salsa di senape e cospargendo di foglie di timo.
Servire subito.

L'ora dell'aperitivo

Una facile preparazione che ci porterà via non più di una decina di minuti, per rinfrescare e stuzzicare l'appetito..............
Un classico, frutta fresca e vino rosso, da arricchire, a piacere con qualche goccia di brandy.

Per quattro persone occorrono...........
Vino rosso 1/2 l
Fragole 200 g
Cointreau 4 cucchiai
Grana Padano stagionato 100 g
Aceto balsamico
Zucchero di canna 1 cucchiaio
Insalata belga

Versare in un pentolino due cucchiai di aceto balsamico e lo zucchero di canna, portare ad ebollizione e cuocere fino ad ottenere la consistenza dello sciroppo.
Sfogliare l'insalata belga e su ogni foglia porre delle scaglie di Grana.
Lavare ed asciugare le fragole e frullarle nel mixer; mescolare il Cointreau ed il vino rosso con la purea ottenuta, quindi distribuirla nei bicchieri.
Servire accompagnata da belga e Grana, condite all'ultimo momento dallo sciroppo di balsamico.

Piatto preferito......

Torta salata ai carciofi

Ingredienti 6 persone
Pasta brisèe (1 rotolo) pronta
Carciofi 6
Patate 300 g
Mascarpone 250 g
Aglio
Caprino 150 g
Grana Padano grattugiato 50 g
Prezzemolo q.b.
Olio
Sale

Pulire i carciofi togliendo le foglie esterne, più dure e tagliarli in spicchi eliminando le barbe interne.
In una pentola porre gli spicchi di carciofi, le patate sbucciate e tagliate a fette grosse, quattro cucchiai di olio, uno spicchio di aglio ed un ciuffo di prezzemolo tritato.Cuocere coperto per una decina di minuti aggiungendo un mestolo di acqua e regolando di sale. Togliere l'aglio.
Stendere la pasta in uno stampo ed in una terrina amalgamare le verdure cotte con il mascarpone, il caprino ed il Grana e versare il composto ottenuto nella pasta brisèe livellandolo accuratamente con un cucchiaio;cuocere in forno preriscaldato per 15 minuti a 200° e una volta terminata la cottura servire tiepida.

Mascarpone tuttofare

A metà tra formaggio e crema si sposa bene con dolce e salato.....ecco qualche spunto.

*Prendere alcune foglie di basilico e pestarle nel mortaio, mescolarle con del mascarpone e spalmare la crema ottenuta su delle fette di pane;affettare dei pomodori e disporli sul pane, aggiungere un pizzico di sale ed un filo di olio......uno spuntino profumatissimo!!!!!

*Sminuzzare delle foglioline di menta e mescolare due cucchiaini di miele con la menta, aggiungere due cucchiai di mascarpone e dopo averlo mescolato accompagnarlo con frutti di bosco per un dessert
delicato e sfizioso.......

*Il mascarpone si può utilizzare come sostituto della panna da cucina nelle preparazioni salate per dare corposità ai sughi oppure come ripieno unito agli altri ingredienti nelle torte salate.

Crostata ai frutti rossi

Buona e semplice facilissima da preparare!
Ingredienti 6 porzioni
Farina 300 g
Zucchero 130 g
burro 160 g
Sale q.b.
Lamponi 200 g
Ciliegie 300 g
Fragole 200 g
Amido di mais 40 g

Setacciare la farina ed impastarla con 150 g di burro ammorbidito, 30 g di zucchero ed un pizzico di sale; mescolare ed impastare aggiungendo mezzo bicchiere di acqua fredda e stendere la sfoglia.
Imburrare ed infarinare una tortiera(diametro 25 cm circa) e foderarla con la pasta, tenendone una piccola quantità da parte per le decorazioni della crostata.
Snocciolare le ciliegie e mescolarle ai lamponi ed alle fragole tagliate in metà,aggiungere lo zucchero rimasto e l'amido di mais e far riposare per una decina di minuti.
Versare quindi questo composto sulla pasta  con il burro rimanente a fiocchetti, decorare posando delle strisce di pasta sopra alla crostata facendole aderire bene ai bordi.
Cuocere in forno a 200° per 40 minuti, e servire fredda.

giovedì 14 luglio 2016

Polipo sedano e patate

Ingredienti 4 persone
Polipo fresco 2 kg
Patate 200 g
Sedano 2 coste
Prezzemolo
Aglio
Limone
Olio di oliva extravergine
Sale

Scaldare in una pentola capiente 5 litri di acqua salata e quando comincia a bollire mettere il polipo a cuocere.Coprire e lasciare bollire per due ore, quindi spegnere il  fuoco e lasciare raffreddare nella sua acqua di cottura.
Pulire e tritare finemente il prezzemolo e due spicchi di aglio e metterli in una terrina con sei cucchiai di olio ed il succo di mezzo limone.
Quando il polipo è ormai tiepido scolarlo e tagliarlo in piccoli pezzi, avendo l'accortezza di eliminare le interiora dalla parte centrale ed il filo cartilagineo dalla "testa".
Versare il polipo in pezzetti nella terrina  e mescolare.
Mentre il polipo riposa con i condimenti, lavare e tagliare a piccoli pezzi il sedano e tagliare a tocchetti anche le patate precedentemente bollite.
Unire il tutto, mescolando ed aggiungere, se piace, ancora poco succo di limone e servire.

*Indicativamente il tempo di cottura del polipo si stabilisce in base al peso, nella misura di un'ora per chilogrammo, quindi per un polipo di due kg occorreranno due ore di cottura.
*Per rendere tenero il polipo è sufficiente non scolarlo appena terminata la cottura, ma lasciarlo raffreddare nella acqua in cui ha cotto.


mercoledì 13 luglio 2016

Uomo e cibo

Maionese...........casalinga

Aggiungi didascalia#maionesecasalinga
La maionese è una salsa composta da uova e olio....in realtà non esiste una vera e propria ricetta standard, quanto un metodo perchè monti subito e bene.....
Chi tra  noi si è cimentato nella preparazione di questa versatile salsetta avrà trovato il suo metodo, questo è il mio, fino ad oggi, garantisco infallibile!

Ingredienti
Uova 2
Olio di semi di soia 400 g
Limone 3 cucchiai
Sale

Prima di montare la #maionese raffreddo l'olio che utilizzerò in frigorifero ed anche il limone;ecco infatti cosa mi rende questo metodo sempre infallibile, la temperatura uniforme degli ingredienti.
Per la preparazione utilizzo il frullatore ad immersione(il Minipimer per intenderci) versando prima nel suo bicchiere le uova, poi metà dell'olio, poi il succo del limone, poi tre pizzichi di sale e frullo alla velocità massima.Quando le uova cominciano a montare incorporo l'olio restante versandolo a filo.
Poco meno di un minuto e la maionese è pronta, provare per credere.

*Per non fare impazzire la maionese è assolutamente necessario mettere subito prima del mixaggio tutti gli ingredienti
*Gli ingredienti devono avere tutti la stessa temperatura.
*Si può conservare in frigorifero per alcuni giorni, purchè chiusa ermeticamente in un barattolo.
*Il gusto più o meno intenso è dato dalla scelta delll'olio, ad esempio un olio di oliva tenderà a dare alla maionese un gusto leggermente amaro.


Tortino menta e patate

Ingredienti 4 persone
Patate 300 g
Uova 6
Cipolle 200 g
Piselli in scatola 200 g
Menta 2 rametti
Olio di oliva extravergine
Sale
Pepe

Sbucciare e lavare le patate, tagliarle a cubetti;sbucciare le cipolle ed affettarle finemente.
In una terrina rompere le uova e sbatterle aggiungendo pepe e sale.
Appassire la cipolla in una padella con due cucchiai di olio, aggiungere quindi le patate e cuocere per cinque minuti.Aggiungere ora i piselli, mescolare e dopo altri cinque minuti aggiungere la menta sminuzzata e mescolando, in ultimo versare le uova, cuocendo per ulteriori quindici minuti a fuoco dolce, girando il tortino con l'aiuto di un coperchio oppure di un piatto.
Quando sarà cotta, porre in un piatto e servire tagliata a rettangoli, ciascuno guarnito da foglioline di menta.

Prugne e prosciutto, bocconcini golosi

Ingredienti
Prosciutto crudo a fettine
Prugne
Porto
Burro

Snocciolare le prugne ed avvolgerne ciascuna in una fettina di prosciutto, quindi fissare il tutto agli stecchini di legno;in una padella porre burro abbondante e friggere i bocconcini bagnandoli con il Porto,rosolandoli fino a quando il grasso del prosciutto non risulti croccante.
Servire.

martedì 12 luglio 2016

Chef.....di domani



Pasta e patate

Ingredienti 4 persone
Patate 600 g
Fusilli 300 g
Aglio 2 spicchi
Cipolla 2 fette
Salvia 
Rosmarino
Olio di oliva extravergine
Sale

Pelare le patate e tagliarle a piccoli pezzi, quindi rosolarle in una padella con la cipolla, l'aglio e quattro cucchiai di olio.
Quando sono leggermente dorate, coprirle e salarle e cuocerle fino a quando si possono schiacciare con una forchetta.
In una pentola cuocere in abbondante acqua salata i fusilli e scolarli al dente conservando poca acqua di cottura.
Terminare la cottura dei fusilli nella padella con le patate aggiungendo l'acqua di cottura tenuta da parte, quindi al momento di servire aggiungere il rosmarino e la salvia tagliuzzati.

Carciofi alla giudia

Ingredienti 4 persone
Carciofi romani (cimaroli) 4
Olio di oliva extravergine
Sale
Pepe
Limone

Eliminare le foglie esterne e più dure dei carciofi e tagliare il gambo lasciandone 5 centimetri.
Mettere a bagno i carciofi in acqua e succo di limone per evitare che anneriscano.
Scaldare in una padella abbondante olio e scolare accuratamente i carciofi.
Porli capovolti su un piano di lavoro e pressarli in modo da allargarne le foglie; salare e pepare le foglie all'interno.
Immergere i carciofi nell'olio bollente con il gambo rivolto verso l'alto e cuocerli per 15 minuti circa e poi capovolgerli per cuocerli uniformemente.
Si servono subito dopo averli sgocciolati su carta da cucina.

Carote glassate

Le carote glassate sono indicate come accompagnamento di secondi piatti corposi dai sapori forti per creare con il loro sapore dolce un piacevole ed insolito contrasto..........

Ingredienti 4 persone
Carote novelle 800 g
Zucchero 20 g
Burro 60 g
Sale
Menta

Porre in una pentola le carote tagliate a rondelle, lo zucchero, il sale ed il burro, coperte di acqua fredda e portarle a bollore coperte.Mescolare spesso per evitare che le carote si attacchino;le carote saranno cotte quando tutta l'acqua sarà evaporata e lascerà sul fondo della pentola una salsina sciroppata particolarmente appetitosa.
Si servono calde con la menta tritata cosparsa al momento.


lunedì 11 luglio 2016

https://it.toluna.com/polls/5295814

Insalata di pasta...pipe e vongole

Ingredienti 4 PERSONE
Pipe rigate 350 g
Vongole veraci 1 kg
Pomodori perini 500 g
Aglio
Timo
Basilico
Vino bianco
Olio di oliva extravergine
Sale
Peperoncino

In una ciotola lavare e spurgare le vongole con acqua fredda e sale, cambiando più volte l'acqua fino a che non risulta limpida.
Scolare le vongole ed aprirle in una padella insieme ad un rametto di timo mezzo bicchiere di vino bianco ed uno spicchio di aglio.
In un'altra padella cuocere i pomodori tagliati  a pezzi grossi con uno spicchio di aglio tagliato a fettine e cinque cucchiai di olio; unire le vongole sgusciate, un pizzico di sale ed uno di peperoncino.
Cuocere la pasta aggiungendo all'acqua di cottura il liquido filtrato delle vongole;scolarla e lasciarla raffreddare, quindi condirla con il sugo aggiungendo il basilico spezzettato(circa un rametto).
Lasciare riposare mezz'ora e servire.

Insalata di pasta....pennette salmone e pomodorini secchi

Ingredienti 4 persone Pennette 350 g Salmone affumicato 80 g Funghi champignons sott'olio 100g Pomodorini secchi 100 g Salvia Cipolla Olio di oliva extravergine Sale e pepe q.b.
 In una padella soffriggere una fettina di cipolla con poco olio e il salmone spezzettato;tagliare a fette i funghi e ammollare i pomodori in poca acqua salata tiepida.Cuocere le pennette e porle a raffreddare;in una terrina unire la pasta al salmone, ai funghi e i pomodori tagliati a pezzetti ed in ultimo aggiungere la salvia(4 foglie) tagliuzzata,condire con quattro cucchiai di olio e una spruzzata di pepe.

Insalata di pasta...conchiglie sedano e noci

Ingredienti 4 persone
Conchiglie 350 g
Sedano verde (1 piccolo)
Noce gherigli 100 g
Prezzemolo
Aglio
Pecorino q.b.
Parmigiano Reggiano grattugiato 50 g
Olio di oliva extravergine
Sale
Pepe

Pulire il sedano e mettere nel mixer il cuore insieme al Parmigiano, il prezzemolo e uno spicchio di aglio pelato;scottare in acqua bollente i gherigli di noce e dopo averli pelati aggiungerli agli ingredienti nel mixer, quindi frullare il tutto aggiungendo 4 cucchiai di olio.
Cuocere in abbondante acqua salata le conchiglie, e, una volta a cottura, scolarle e condirle con la crema ottenuta, aggiungendo (quando la pasta è raffreddata) le coste di sedano non frullate tagliate a dadini ed il pecorino tagliato a scagliette.Regolare sale e pepe e servire.



venerdì 8 luglio 2016

Macaroni… m’hai provocato e io te distruggo! Macaroni, io me te magno!
(Alberto Sordi in un “Un americano a Roma”)

mercoledì 6 luglio 2016

Fritto misto piemontese

Oggi vi voglio parlare di un piatto della mia terra che ha origini molto umili e popolari...........il fritto misto.
Come molti dei piatti di questa regione trae le sue origini dalla campagna ed era un "salva avanzi" della festa. Dato che la macellazione degli animali era casalinga e non esistevano molti dei metodi di conservazione attuali(basti pensare ai frigoriferi ed alla congelazione)si rendeva necessario consumare subito molte parti dell'animale e , dato che non si buttava via nulla, dovevano trovare posto sulla tavola anche le frattaglie ed il sangue.....
Nacque così il fritto misto, che aveva come protagonisti (ancora oggi) fegato, rognone, polmone,animelle e cervella ed anche una fettina di vitello tutti impanati e fritti nello strutto.
 In origine era un piatto unico, ecco perchè nel misto del Piemonte si trova anche la frutta ed il semolino dolce anche loro impanati e fritti naturalmente, a chiusura di questo pasto dei giorni di festa.
L'accompagnamento del fritto misto era il sanguinaccio,fedele compagno anche della polenta e l'antipasto era solitamente costituito da carote saltate in padella(che buone con burro ed aglio!!!!!!).
Attualmente il fritto misto è diventato un vario piatto in cui hanno preso posto anche pesci e svariate carni  e parti di esse oltre a verdure e lo si propone come secondo piatto.
Di seguito la ricetta a metà tra attuale e quel che fu, da gustare comunque con un buon Barbera!!!!!







Ingredienti
Fegato
Polmone
Rognone
Cervella
Animelle
Salsiccia
Polpettine
Piedino(batsoà)
Granelle
Petto di pollo
Fettine di vitello
Costolette di agnello
Cavolfiore
Melanzane
Patate fritte
Cosce di rana
Anguilla
Trota
Semolino dolce
Amaretti
Semolino dolce al cioccolato
Funghi porcini
Mele
Pere
Uova
Pangrattato
Farina
Olio
Burro

Scolare e sbollentare animelle e cervella e tenerle da parte. Rosolare in una padella con poco olio il fegato e le salsicce;passare nella pastella prima e nel pangrattato successivamente la verdure tagliate a tocchetti e friggerle in una padella con olio in buona quantità. Anche i funghi andranno pastellati e ripassati nel pangrattato prima di esser fritti.
In un'altra padella friggere le frattaglie precedentemente impanate con uovo e pangrattato e anche le polpettine e le altre carni, ossia le fettine, il petto di pollo, le costolette.
Le cosce di rana, l'anguilla ed il pesce saranno da friggere in una padella passate solo nella farina, così come vanno solo infarinate le frutta, gli amaretti ed il semolino, tutti fritti in una padella a parte con metà olio e metà burro.
Prima di servire scolare il tutto su carta assorbente e servire caldo.

Risotto timo e crescenza

Ingredienti 4 persone
Riso Carnaroli 350 g
Crescenza 250 g
Cipolla 1/2
Burro 60 g
Vino
Brodo vegetale q.b.
Sale e pepe
Grana Padano grattugiato 50 g
Tino 4/5 rametti

Tritare finissima la cipolla e soffriggerla dolcemente con metà burro, alzare la fiamma e tostare il riso.
Sfumare versando un bicchiere di vino bianco e mescolare fino a che il liquido non sia evaporato completamente.Cuocere il risotto aggiungendo di tanto in tanto il brodo vegetale bollente e mescolare.
Quando mancano pochi minuti alla completa cottura del riso incorporare la crescenza a piccoli pezzi, il restante burro e il Grana.
Regolare sale e pepe.
Tritare il timo e spargerlo sul risotto dopo aver spento il fuoco alcuni istanti prima di servire in tavola.

*Per godere appieno l'aroma del timo aggiungerlo a fine cottura, altrimenti darà un gusto amaro al risotto.
*Il brodo che si aggiunge al risotto deve essere sempre bollente in modo tale da non fermare la cottura.

martedì 5 luglio 2016

Dolce semplicità



Bella e buona, una torta al cioccolato semplice guarnita ed arricchita nel gusto dai lamponi e dal loro succo.....proverò a replicarla e vi dirò ;)

CAKES


Arancine

Ingredienti per 15 arancine                                         

Brodo vegetale 1,5 l
Riso 600 g (meglio Roma)
Zafferano 2 bustine
Burro 20 g
Maiale macinato 100 g
Vitello macinato 100 g
Pisellini 100 g
Carota sedano e cipolla per soffritto circa 100 g
Concentrato di pomodoro tre cucchiai
Vino bianco 
Olio di oliva extravergine
Olio per frittura
Farina 100 g
Acqua
Sale 
Pangrattato q.b.

Parte prima...........preparare il risotto.
Scaldare il brodo vegetale; tostare il riso con poco olio di oliva in una pentola, aggiungere gradualmente il brodo vegetale e lo zafferano e cuocerlo al dente.
Lasciare raffreddare e regolare di sale.

Parte seconda,il ragù.
Tritare finemente carota sedano e cipolla e soffriggerli in quattro cucchiai di olio di oliva, quindi aggiungere la carne e rosolare sfumando con il vino bianco.
Sciogliere il concentrato di pomodoro in un bicchiere di brodo vegetale, quindi aggiungerlo insieme ai pisellini, alla carne e cuocere coperto per un'ora e mezza.Terminare la cottura consumando il ragù che deve risultare asciutto.

Ultima parte:composizione e frittura delle arancine....
Prendere una "manata" di riso e lavorarlo formando una palla;tenendola nel palmo allargarla premendola delicatamente a formare una conca in cui porre una palla più piccola pressata di ragù.Richiudere su  se stessa la palla di riso e compattarla lavorandola con delicatezza per non romperla.
Formare tutte le palle e farle riposare per almeno mezz'ora, poi passarle nella pastella(formata da una miscela cremosa di acqua e farina ben amalgamate) e nel pangrattato.
Preparare una pentola con il bordo alto e versare l'olio per friggere le arancine.
Per ottenere delle arancine perfettamente fritte occorre che siano totalmente immerse nell'olio e che lo stesso sia bollente nel momento in cui vengono immerse e siano tolte solo quando appaiono dorate.
Scolare e servire calo

Follow by Email

Archivio blog