Post in evidenza

Spaghetti con cozze e piselli

Ingredienti 4 persone Spaghetti alla chitarra 350 g Cozze 2 kg Piselli (freschi) 200 g Vino bianco secco 1 bicchiere Prezzemolo q.b. A...

domenica 30 aprile 2017

Spiedini di pollo al rosmarino

Secondo veloce, gustoso e sano facilissimo da realizzare da accompagnare con lattughino fresco e tenero per un pasto leggero e fresco.

Ingredienti 4 persone
Pollo petto 4 fette
Rosmarino rametti
Lattughino 300 g
Yogurt 250 g
Salvia 4 foglie
Limone (la scorza grattugiata)
olio di oliva extravergine q.b.
Sale e pepe

Battere le fettine di petto di pollo e tagliarle in metà per il senso della lunghezza.
Mescolare lo yogurt e la scorza del limone;tritare gli aghi di una rametto di rosmarino e le salvia ed unirli allo yogurt con sale e pepe.
Immergere in questa salsa il pollo e lasciarlo a riposare al fresco per un paio di ore quindi sciacquarlo ed asciugarlo ed avvolgerlo una fettina per volta su un rametto di rosmarino e cuocere gli spiedini ottenuti sulla griglia oppure una piastra per i ferri dopo averli spennellati con olio e salati e pepati.
Servire caldi accompagnati dal lattughino lavato ed a
sciugato, condito con olio sale e pepe.


mercoledì 26 aprile 2017

Cannelloni con asparagi e prosciutto

Questa idea nasce dalla sfoglia avanzata ieri dalle lasagne......perchè non riutilizzare gli avanzi nel frigo per una farcia fresca e primaverile? Ecco pronti dei cannelloni buoni e delicati, provateli!😉





Ingredienti 4 persone
Pasta  sfoglia 400 g
Prosciutto cotto 150 g
Asparagi 150 g
Brie 100 g
Besciamella q.b.
Sale

Tritare finemente in un mixer il prosciutto cotto e gli asparagi precedentemente scottati e metterli da parte.

Preparare la besciamella (farina burro e latte) e lasciarla abbastanza liquida.






Tagliare a piccoli pezzetti il brie privandolo della crosta.







Preparare i cannelloni disponendo in ogni sfoglia una cucchiaiata di besciamella,una di prosciutto tritato, una scarsa di asparagi e per ultimo dei pezzetti di brie.


Formare il cannellone arrotolando delicatamente la pasta sfoglia attorno alla farcitura.
Con la quantità di pasta e farcia indicata si dovrebbero ricavare 12 cannelloni di medie dimensioni.
Passare in forno per 20 minuti a 160° e servire rifinendone la superficie con un po' di besciamella e del prosciutto tritato.





martedì 25 aprile 2017

Castellane con piselli e crema di zafferano

Aprile è il mese giusto per gustare i piselli in tutta la loro dolcezza, si utilizzano dopo averli scottati in acqua non salata per non alterare il loro gusto delicato.
Compagno ideale della pasta, da provare con la crema di panna e zafferano......



Ingredienti 4 persone
Pasta di semola di grano duro (qui castellane) 350 g
Piselli freschi sgranati 300 g
Panna fresca 2 dl
Zafferano (pistilli un pizzico, bustina 1 )
Maggiorana q.b.
Scalogno 1
Mandorle in granella  30 g
Burro q.b.
Sale e pepe

Cuocere i piselli sgranati in acqua bollente per circa sei minuti quindi scolarli;sbucciare e tritare lo scalogno, appassirlo in un tegame largo con due noci di burro, unire i piselli e lasciarli insaporire per alcuni minuti.
Aggiungere la panna e cuocere per due minuti regolando sale e pepe, aggiungere per ultimo lo zafferano e spegnere il fuoco.Mescolare e lasciare riposare.
In una padella antiaderente tostare la granella di mandorle senza alcun condimento e tenerla da parte con un ciuffetto di maggiorana lavato ed asciugato.
In abbondante acqua salata cuocere le castellane e scolarla lasciandola piuttosto umida;trasferirla nel tegame con i piselli e cuocere a fuoco vivace per alcuni istanti aggiungendo in ultimo la granella e la maggiorana.
Servire subito.

lunedì 24 aprile 2017

Pancetta e barba di frate



La barba di frate o agretti é una pianta molto gustosa che si raccoglie in marzo ed aprile e che oltre ad essere ricchissima di vitamina C, si presta ad un vario utilizzo in cucina grazie al suo intenso e vivace gusto tendente all'acidulo;ottima come condimento per la pasta, gustata al vapore nella sua versione più depurativa(è un grande aiuto nelle diete ipocaloriche ed anche in caso di diabete) più impiegato nei contorni, qui è proposto con pancetta soffritta e tritata.....



Ingredienti 4 persone

 Barba di frate 500 g
Pancetta affumicata 130 g
Burro 60 g Cipolla 1
Prezzemolo q.b.
Sale e pepe

Pulire la barba di frate tagliando via la radice e lessarla per dieci minuti in acqua salata, quindi sgocciolarla e strizzarla delicatamente.
Tritare finemente la cipolla ed un ciuffo di prezzemolo e la pancetta; fondere il burro in una padella e versarvi il composto soffriggendolo a fuoco dolce fino a che la cipolla non diventi trasparente.unire la barba di frate e cuocere coperto per circa dieci minuti a fuoco basso. Servire caldo regolando sale e pepe.

sabato 15 aprile 2017

Irish coffee al cucchiaio

Versione gelata per l'irish coffee resa croccante da sottili cialde di cioccolato.....

Ingredienti 4 persone
Latte 1/2 litro
Uova 3 tuorli
Zucchero semolato 70 g
Gelatina in fogli 6 g
Caffè solubile 1 cucchiaio
Whisky 1/2 cucchiaio
Cioccolato fondente 100 g
Panna fresca 1,5 dl
Chicchi di caffè q.b.
Zucchero al velo q.b.


Ammorbidire la gelatina in acqua fredda; riunire in una pentolina i tuorli dell'uovo e lo zucchero di semolato  e montarli  con una frusta elettrica fino ad ottenere un composto spumoso. Scaldare il latte e prelevarne un mestolo, quindi sciogliervi il caffè ed aggiungere il latte rimasto.
Versare il latte nel composto con i tuorli e cuocere a bagnomaria per 8 minuti mescolando delicatamente la crema ottenuta fino a che non diventa leggermente densa.
Aggiungere il whisky e la gelatina;sciogliere il cioccolato a bagnomaria e lasciarlo intiepidire.
Prendere quattro coppe e versare in ciascuna la crema alternandola ad uno strato sottile di cioccolato ed aspettando che lo stesso si indurisca prima di versarvi altra crema.
Mettere le coppe in freezer per 10 minuti, montare la panna con circa 20 g di zucchero al velo  e

distribuirla su ciascuna coppa, completando con del caffè in polvere e dei chicchi di caffè sopra alla panna.

Spaghetti con cozze e piselli

Ingredienti 4 persone
Spaghetti alla chitarra 350 g
Cozze 2 kg
Piselli (freschi) 200 g
Vino bianco secco 1 bicchiere
Prezzemolo q.b.
Aglio 2 spicchi
Cipolla 1 (piccola)
Olio di oliva extravergine 4 cucchiai
Peperoncino in polvere q.b.
Origano 4 rametti
Sale e pepe

Pulire le cozze lasciandole a bagno in acqua fredda salata per 3 ore almeno cambiandola di tanto in tanto;raschiare le cozze sotto l'acqua corrente per eliminare la barbe.
Trasferire le cozze in una padella larga con due cucchiai di olio, il vino ed alcuni rametti di prezzemolo, una spicchio di aglio schiacciato ed una spruzzata di pepe e dopo averle coperte farle aprire a fuoco medio.
Sgusciarle e tenerle da parte in caldo e filtrare l'acqua di cottura.
In un'altra padella soffriggere la cipolla tagliata a spicchi con l'altro spicchio di aglio tagliato in metà in due cucchiai di olio di oliva, aggiungere i piselli e il liquido di cottura delle cozze, tenendone da parte una tazzina e farli cuocere per 10 minuti.
Cuocere in abbondante acqua salata  la pasta e scolarla al dente,versarla nella padella e completarne la cottura utilizzando anche il liquido tenuto da parte se dovesse asciugare troppo; in ultimo unire le cozze ed una punta di cucchiaino di peperoncino, saltare per un minuto e servire subito cospargendo con l'origano e del prezzemolo tritato.

mercoledì 5 aprile 2017

Pasta con cipollotti e guanciale

Preparazione facile e saporita grazie all'aroma inconfondibile del cipollotto di Tropea unito al guanciale, ingrediente fondamentale nella Amatriciana e non solo....



Ingredienti 4 persone
Pasta di semola di grano duro (qui fusilli) 350 g
Guanciale 200 g
Cipollotti di Tropea 3 (piccoli)
Uova 3 (tuorlo)
Grana Padano grattugiato q.b.
Burro 30 g
Sale e pepe

Pulire i cipollotti eliminando le radichette e la foglia più esterna, lavarli, affettarli e metterli da parte; tagliare a listarelle sottili il guanciale affettato e rosolarlo in una padella con il burro a fuoco basso fino a quando non è dorato.
In una pentola di acqua bollente e salata cuocere i fusilli;Porre in una terrina i tuorli dell'uovo con il cinque cucchiai di Grana Padano e regolare sale e pepe, mescolando fino ad ottenere una crema.
Togliere il guanciale dalla padella e rosolare leggermente i cipollotti.
Scolare quindi la pasta e versarla subito nella crema di uova mescolando rapidamente, unire il guanciale ed i cipolloti e servire subito.


martedì 4 aprile 2017

Insalata sfiziosa

Bentornata primavera e con lei la voglia di insalate e cibi freschi.
Colore e sapore conditi con fantasia, feta greca grande protagonista di saporite insalate piatto unico...



Ingredienti 
Feta greca 50 g
Olive nere 30 g
Mais dolce 2 cucchiai
Piselli fini 1 cucchiaio
Tonno sott'olio (piccante) 80 g
Pomodoro piccolo 1 (varietà Ferrisi)
Cipollotto di Tropea 1 piccolo
Olio di oliva extravergine 2 cucchiai

Pulire e tagliare a piccoli pezzi il cipollotto ed il pomodoro, porlo in una insalatiera ed aggiungere il mais ed i piselli.Spezzettare il tonno sgocciolato dall'olio e la feta, aggiungere l'olio di oliva e le olive tagliate a pezzetti, mescolare per condire bene gli ingredienti e lasciare riposare 5 minuti almeno prima di servire.

domenica 2 aprile 2017

Uova in camicia

Pasto leggero e gustoso, l'uovo in camicia si presta a moltissimi accostamenti;qui lo propongo con un classico, gli asparagi, insaporito dallo speck ed accompagnato da una croccante bruschetta..........

Ingredienti
Uova freschissime
Asparagi
Speck
Pane casereccio a fette
Acqua
Limone (succo)
Burro q.b.

Scaldare abbondante acqua in una pentola di medie dimensioni per le uova in camicia e sbollentare in un'altra gli asparagi;in una padella tostare con poco burro il pane casereccio a fette e successivamente scottare lo speck. tenere tutto in caldo pronto per l'impiattamento.
Preparare le uova in camicia immergendole delicatamente una alla volta nella pentola di acqua calda (non bollente!) in cui prima si sarà aggiunto il succo di mezzo limone.
Per favorire il rapprendimento  uniforme dell'albume e si formi la camicia, l'uovo sgusciato va fatto scivolare nell'acqua dopo averlo posto in una ciotolina, oppure in un mestolo e una volta dentro all'acqua con una schiumarola raccogliere attorno all'uovo con delicatezza l'albume.
La cottura non deve eccedere i tre minuti,altrimenti il tuorlo perderà la sua caratteristica cremosità.
Fare molta attenzione che l'acqua non bolla eccessivamente, altrimenti si rischia la rottura della camicia!!!!😆
Trascorsi quindi i tre minuti con l'aiuto della schiumarola estrarre l'uovo dall'acqua e con estrema delicatezza porlo sulla fetta di pane con vicino una fetta di speck e degli asparagi.
Salare a piacere (io ho salato l'uovo con il sale rosso) e servire subito.

Follow by Email